Il laboratorio della speranza è una associazione di promozione sociale nata dopo il terremoto del 24 agosto 2016. Il nostro scopo è di promuovere interventi di coordinamento sul territorio, favorire la progettazione condivisa di interventi formativi e ricreativi, proporre collaborazioni in sinergia con associazioni, enti e istituzioni nell’ambito dello sport, del turismo, della musica, del teatro, dei linguaggi mass mediali, del volontariato e della formazione professionale rivolgendo le attività a tutte le fasce d’età. Ci impegniamo nella formazione professionale e non dei ragazzi, dei giovani e degli adulti; nell’organizzazione del tempo libero attraverso attività culturali, interventi psicopedagogici ed educativi per tutte le fasce di età con particolare attenzione ai bambini e ai giovani.

La nostra associazione è nata dalla spinta del vescovo di Ascoli Piceno, S. E. Mons. Giovanni d’Ercole e dal lavoro spontaneo di tantissimi volontari della diocesi dei primi giorni dopo il terremoto, che nel corso del tempo si è trasformata in progetti concreti in particolare per i bambini e i ragazzi. Dall’attenzione verso coloro che sono stati colpiti dal sisma, nel corso di questi due anni, abbiamo focalizzato la nostra attenzione su tutte quelle fasce che riteniamo essere “fragili” e quindi bisognose di una attenzione maggiore.

laboratorio della speranza ascoli

La nostra storia

È molto difficile riassumere tutto quello che in questi anni, grazie all’aiuto di tanti, siamo riusciti a fare. Nel 2017, il primo anno di attività, quando ancora la terra tremava e si era in fase di emergenza, siamo stati vicini ogni giorno negli alberghi e poi nelle SAE ai ragazzi di Arquata del Tronto e con loro Venarotta, Roccafluvione, Montegallo, Acquasanta Terme. Con i ragazzi abbiamo giocato, li abbiamo supportati nello studio specialmente in un momento così complesso del loro crescere. Lo abbiamo fatto insieme a tantissimi nostri amici: la Fondazione “L’Albero della Vita Onlus“, le Acli di Ascoli Piceno, la Miniera delle Arti, l’ASD Progetto Ciclismo Piceno. Nell’estate 2017 abbiamo ospitato da tutta Italia 900 volontari che hanno portato il loro aiuto e la loro gioia in tutte le zone terremotate. A settembre 2017 abbiamo iniziato l’esperienza del trasporto di adolescenti diversamente abili a scuola per conto dell’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto. Sempre a fine 2017 la Fondazione Carisap di Ascoli Piceno ha finanziato all’associazione, in collaborazione con i comuni di Maltignano e Folignano, il GUS, la Fondazione L’Albero della Vita, la Miniera delle Arti e la cooperativa Eureka, il progetto “Scuola di Community Manager”, coordinato e ideato dalla dott.ssa Margherita Anselmi.

Il progetto “Botteghe della Speranza”.

Il 14 dicembre 2017 abbiamo inaugurato il nostro sogno più grande, la “Bottega della Speranza” di Acquasanta Terme. Nel pieno centro di una cittadina quasi svuotata a causa del sisma, abbiamo pensato di portare la nostra vitalità in una struttura realizzata con il contributo di tantissimi da tutta italia, che avesse tre scopi fondamentali: educare bambini, ragazzi, adolescenti, mediante i nostri laboratori, le attività creative, l’aiuto allo studio; aggregare gli stessi, ma anche gli anziani del territorio, cercando di favorire la socializzazione e lo scambio generazionale, formare ed avvicinare al mondo del lavoro, mediante una serie di progetti e corsi più o meno professionalizzanti, volti al recupero delle tradizioni del territorio, ma contemporaneamente all’innovazione. Il progetto è stato realizzato mediante una grandissima campagna di crowdfounding realizzata su www.eppela.com, con il sostegno e un contributo grandissimo di Fondazione Vodafone Italia e del Sermig di Torino.

laboratorio della speranza ascoli

Nell’anno 2018 tutte le attività dei vari progetti hanno preso forma e ci hanno fatto crescere velocissimamente. Nel giugno 2018 abbiamo cooperato nella fondazione della Cooperativa Sociale “Botteghe della Speranza” della quale siamo soci, insieme alla Diocesi di Ascoli Piceno, e a coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questi progetti mediante il loro lavoro costante e infaticabile. Tramite il progetto Scuola di Community Manager abbiamo cooperato nel comune di Folignano al funzionamento del CAG (centro di aggregazione giovanile) e nel comune di Folignano alle numerosissime attività per tutte le generazioni. Siamo rimasti vicini alle popolazioni colpite dal sisma, e in particolare ai ragazzi di Arquata del Tronto mediante il progetto “A casa tua”. Sostenuti da molti, ma in particolare da CARITAS ITALIANA, dall’Associazione AGIMAP di Bologna e dai Salesiani Cooperatori d’Italia, ogni settimana alcune famiglie residenti nelle SAE (le soluzioni abitative temporanee, le casette) ci aprono le porte per aiutare i loro figli (e i loro amici) nello studio. Il personale competente dal punto di vista didattico e psicologico ci ha permesso di sostenere tantissime persone, partendo dallo studio per arrivare ai cuori di tutti. Nell’estate 2018 abbiamo ospitato centinaia di volontari da tutta italia nelle “Settimane della Visitazione”: i campi di formazione e servizio. Contemporaneamente siamo stati attivi in tutti i comuni del cratere sismico, con i campus estivi per i ragazzi: per tutta l’estate dalle 9 alle 16. Grazie a Caritas Italiana abbiamo portato il nostro contributo anche ai ragazzi di Accumoli per tutta l’estate 2018. Nel giugno dello stesso anno, in collaborazione con l’Unione dei Comuni della Vallata del Tronto, abbiamo dato il via al progetto “Giovani Informati”: sportelli di informazione per giovani sul mondo del lavoro, nei comuni di Castorano, Appignano, Spinetoli, in collaborazione con il Progetto Policoro della Diocesi di Ascoli Piceno. Nel settembre 2018 abbiamo sostenuto un progetto di collaborazione con una casa famiglia in Cambogia “HOUSE of HOPE”, condividendo con loro alcune risorse economiche delle quali avevano bisogno per aiutare bambini di strada.

Nell’anno 2018 abbiamo ricevuto da enti pubblici i seguenti contributi:
– Unione Comuni della Vallata per euro 17.310;
– Comune di Folignano per euro 4.794.
Cliccando qui è possibile consultare il dettaglio.

Il 2019 è iniziato con un nuovo progetto: nel comune di Ascoli Piceno abbiamo dato la nostra disponibilità a gestire l’Ostello del palazzetto Longobardo che ospita i senza tetto, fino al 30 aprile. Stanno continuando tutti i nostri progetti: dai corsi di formazione professionale alle attività educative e aggregative, al progetto “A Casa Tua” nelle SAE, la Scuola di Community Manager. L’associazione è membra della “Bottega del Terzo settore”, del PAS (Polo dell’accoglienza e della solidarietà) di Ascoli Piceno, e collabora costantemente con le Istituzioni a favore di tutte le categorie fragili: gli ultimi, i deboli. Abbiamo ottenuto dal COMITATO SISMA di CGIL CISL e UIL l’approvazione del progetto “Botteghe della Speranza FOLIGNANO”, mediante il quale realizzeremo laboratori di formazione alla stampa digitale e all’illustrazione per il web e per la stampa. Continueranno i nostri progetti estivi con le Settimane della Visitazione che si terranno dal 21 luglio fino a 17 agosto 2019.

Grazie a voi, al vostro sostegno, abbiamo fatto tutto questo.
Grazie a voi, al vostro sostegno, siamo sicuri che continueremo a farlo.